TEMI

Gli animali studiano per apprendere il segreto della longevità

Gli animali studiano per apprendere il segreto della longevità


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Di Angela Conztanza Jerez

Dall'inizio degli anni 2000, i ricercatori interessati a studi relativi al processo di invecchiamento hanno messo gli occhi su una serie di animali piuttosto curiosi, noti come "lo zoo di Matusalemme".
Come il patriarca biblico, che è accreditato di vivere 969 anni, questi animali vivono più a lungo del solito rispetto agli animali di specie simili alla loro. Un fatto che i gerontologi possono far luce sulla comprensione dei meccanismi che aiutano ad allungare l'aspettativa di vita negli esseri umani.
"Il concetto è stato coniato da uno scienziato che lavora con la biologia evolutiva presso l'Università del Texas a San Antonio, Stati Uniti, che ha raccolto informazioni su questi animali che invecchiano in modo sano, motivo per cui vivono così a lungo", spiega César Payán, medico esperto in genetica umana e professore presso la Facoltà di Scienze Naturali e Matematica di Rosario, che si è interessato a seguire le informazioni su questi esemplari.
Tra loro c'è un gruppo di mammiferi e un altro di invertebrati che abitano le acque marine. Payán sottolinea che i primi sono più vicini agli esseri umani e in questo senso forniscono maggiori informazioni sul nostro processo di invecchiamento. Questi ultimi "sono evolutivamente più distanti, ma sono interessanti per identificare i meccanismi generali di un invecchiamento sano e per studiare come l'evoluzione abbia trovato modi per prolungare la durata della vita sana", dice il medico.
La balena boreale (balaena mysticetus), che supera i due secoli; il topo talpa nudo (heterocephalus glaber), che vive 10 volte più a lungo dei topi domestici, e i piccoli pipistrelli bruni (myotis brandti), che sopravvivono almeno 41 anni, sono tra i mammiferi. Dagli studi effettuati si presume che la sua lunga durata sia dovuta almeno, in parte, a una maggiore resistenza allo stress ossidativo dipendente dai radicali liberi.
“Sappiamo che quando le cellule usano l'ossigeno per produrre energia, vengono generate molecole note come radicali liberi, che danneggiano il DNA, le proteine ​​e altre molecole. L'accumulo di questo danno provoca l'invecchiamento ”, spiega il ricercatore.
Inoltre, nel caso del topo talpa nudo e della balena boreale, è stato anche riscontrato che hanno resistenza al cancro. Il primo di loro ad averlo sviluppato non è stato trovato.
Per quanto riguarda gli invertebrati che vivono nel mare, si è riscontrato che alcuni raggiungono i 400 anni, come la vongola islandese (arctica islandica), e anche più di 500 anni, come l'ostrica neopycnodonte zibrowii, si pensa che questa longevità sia in parte perché sono a sangue freddo e quindi i processi della vita, dal metabolismo alla riproduzione del DNA, alla trascrizione e alla traduzione per formare proteine, ecc., sono più lenti.
“Al contrario, i vertebrati endotermici (ad esempio mammiferi e uccelli) necessitano di enormi quantità di energia per mantenere la loro temperatura corporea, il che li espone a maggiori danni collaterali derivati ​​da questa attività. Inoltre, la loro incessante ricerca di cibo per soddisfare le elevate esigenze energetiche li espone a rischi maggiori ", afferma in uno dei suoi scritti Steven Austad, direttore del Barshop Institute for Longevity and Aging Studies, Department of Cellular and Structural Biology of the University of Texas e inventore del termine.

Medusa immortale

Il caso che attira maggiormente l'attenzione in termini di animali marini è quello della medusa “turritopsis dohrnii” o medusa immortale, che vive nel Mar Mediterraneo e in alcune acque del Giappone. È l'unico caso noto di un animale capace di invertire completamente il suo ciclo vitale. “Passa dal ciclo vitale di una fase sessuale matura a una fase immatura o asessuata.
È come se gli umani tornassero all'infanzia, come nel film "Il curioso caso di Benjamin Button" ”, spiega Payán. È a forma di campana, il suo stomaco è rosso e gli adulti hanno 80 o 90 tentacoli, mentre quelli piccoli ne hanno otto.

Groenlandia o balena boreale

Come ha sottolineato il quotidiano "ABC" lo scorso anno, questa balena vive più del doppio delle altre specie di balene, poiché raggiunge più di 200 anni, quando "i suoi cugini" sono ottuagenari. Un gruppo di ricercatori dell'Università di Liverpool (Regno Unito), ha sequenziato il suo intero genoma e ha scoperto che le principali differenze di questo genoma con altri mammiferi è che ha alterazioni nei geni legati alla divisione cellulare, alla riparazione del DNA, al cancro e all'invecchiamento.
“Il mio punto di vista è che nella loro evoluzione le specie hanno sviluppato diversi 'trucchi' per avere una vita più lunga, e la scoperta di quei 'trucchi' usati dal boreale può permetterci di applicarli all'uomo per combattere contro l'età malattie correlate ", João Pedro de Magalhães, autore principale della ricerca, ha assicurato" ABC ".
La balena boreale in via di estinzione è lunga oltre 18 metri e pesa 90.000 chili. Canta anche una varietà di melodie quasi costantemente per cinque mesi di seguito.

Mouse talpa nudo

Sembra un topo dalla testa di talpa appena nato perché è rosa e senza peli. È così brutto che il naturalista Eduard Rüpell, che lo vide per la prima volta nel XIX secolo, pensò che fosse un esemplare malato o mutato. A partire dagli anni '50 hanno iniziato a studiare e riconoscere le loro abitudini, in questo modo è stato possibile sapere che può vivere 30 anni (i topi non ne vivono più di 4) e lo fa in colonie come formiche e api, e anche con lo stesso modello di regina, femmine riproduttive, soldati e operai. Tuttavia, la regina non nasce con lo status, ma lotta per ottenerlo.

Pipistrelli

Tra i piccoli mammiferi, questo è uno dei più longevi e ancor di più quelli del genere "myotis". Secondo il documento Austad, tra loro ci sono 87 specie distribuite in tutto il pianeta ad eccezione dei poli e delle regioni subpolari. "Delle 22 specie di 'miotis' che sono state oggetto di campagne di inanellamento a lungo termine, 10 specie vivono almeno 20 anni, due raggiungono i 30 anni e una, il pipistrello di Brandt o 'Myotis brandtii', sopravvive almeno a 41 anni ".

Tempo



Video: 八段锦 Ba Duan Jin 8 Brocade Exercise Qi Gong (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Mori

    Mi congratulo, questo pensiero ammirevole deve essere proprio per uno scopo

  2. Kenley

    Grazie mille per averlo pubblicato in buona qualità ....... ho aspettato così tanto ......

  3. Kazijind

    Ora è qualcosa del genere!

  4. Dijar

    Respingimi da esso.



Scrivi un messaggio